Manager per il Turismo Operativo

Nuove figure professionali emergono ogni giorno in diversi settori, e quella del Manager per il Turismo Operativo è solo l’ennesimo esempio di come le aziende cerchino di evolversi, impostando la propria gestione in maniera più dinamica ed innovativa. Ma qual è il compito di questa nuova risorsa sempre più ricercata?

 

I compiti del Manager per il turismo operativo

Il settore turistico, pur soffrendo di alcune piccoli cresi, nel corso degli anni è sempre rimasto in vetta alle classifiche in termini di introiti. Era dunque inevitabile che le aziende che operano al suo interno subissero un’evoluzione per mantenersi al passo coi tempi. Questo cambiamento richiede però una gestione più attenta delle risorse ed ecco dunque che nasce il Manager per il turismo operativo.

Quello che serve per rivestire questo importante ruolo sono: fantasia, dinamicità, propensione all’evoluzione sia personale che professionale, passione per i viaggi e una buona conoscenza del settore e dei competitor. Un buon Manager ha il compito di traghettare e trainare la propria agenzia, migliorandone i servizi e offrendo proposte sempre nuove al proprio pubblico.

L’integrazione e la consapevolezza delle nuove tecnologie, è altresì parte di una corretta formazione professionale per chiunque punti a divenire un manager per il turismo operativo, con un occhio di riguardo ad internet e alle risorse ad esso correlate, siano esse in ambito marketing e non solo.

Visto che si tratta di una specializzazione di alto livello, è consigliabile frequentare corsi ad hoc, che coprano quanto detto fino ad ora in tempistiche ragionevoli ma non ristrette. Avere una buona base di studio è quindi fondamentale per poter lavorare ad alti livelli nel settore turistico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *